lunedì 21 luglio 2014

Prima tappa della transumanzartistica 2104


Il 26 luglio 2014 a San Buono (Ch) parte la prima tappa dell’evento transumanzartistica.
La manifestazione è promossa dall’Associazione Culturale no profit Transumanza Artistica di Pennadomo ed è arrivata alla sua quinta edizione.
Sono 17 gli artisti selezionati per il premio di pittura itinerante, che dopo San Buono (Ch), in un ideale percorso che attraversa gli antichi tratturi della transumanza, sarà a  Civitaluparella (Ch) dal 2 agosto per poi spostarsi a Vittorito (Aq) dal 5 al 7 agosto, poi a Pennadomo (Ch) dal 9 al 14 agosto e successivamente a settembre sarà in Molise nei territori di Limosano (Cb) e Sant’Angelo Limosano (Ch). Oltre alla pittura e la fotografia con il premio a tema “RIFIUTI SPIAGGIATI”, nella tappa di  San Buono (Ch), ci saranno spazio per il teatro con la performance di Nicola D’Adamo, reading di poesie accompagnati da improvvisazioni dei musicisti della transumanzartistica (Tiziano Ciccone, Samuele Celenza e Giovanni Ruggieri) e la musica popolare dei LUPI DELLA MAIELLA. Sempre a San Buono, parteciperemo e daremo il nostro contributo alla locale FESTA DEL LIBRO.
Presidente della giuria di qualità della manifestazione è il Prof. Vittore Verratti dell’Università di Chieti, che nei suoi interventi cercherà di divulgare il grande lavoro del CCM (il Comitato Collaborazione Medica), che ha la missione di garantire il diritto alla salute nei paesi a basso reddito. Il gemellaggio tra la Transumanza Artistica e il CCM è nato il 6 giugno 2014 quando siamo stati invitati a produrci in una performance artistica a scopo benefico nell’aula del rettorato dell’Università di Chieti.
PICCOLA PRECISAZIONE!
Transumanzartistica nasce come progetto nel 2010 a Pennadomo (Ch), dall'idea di Ugo Trevale (all'epoca assessore alla cultura del comune di Pennadomo), successivamente nel 2013 la transumanzartistica è stata presa in gestione con regolare iscrizione all'Agenzia dell'Entrate di Vasto (Ch) dall'Associazione Culturale no profit Transumanza Artistica, riconosciuta dalla regione Abruzzo come Associazione Culturale operante su tutto il territorio regionale.
Nel 2013 il presidente della Giuria di Qualità del premio di pittura è stato il prof. Massimo Pasqualone, dal 20 luglio 2014 il nuovo Presidente di Giuria è il Prof. Vittore Verratti dell'Università degli studi di Chieti.


ARTICOLO SU SAN BUONO DI GIOVANNA ALOE'....

San buono sorge su una collina del sub Appennino frentano, sul versante sinistro del fiume Treste, tributario del fiume Trigno. Anticamente denominato Sancti Boni o Castrum Bonum, successivamente Sancto Bono ed infine.... San buono!
San Buono
Incerte risultano le origini  del paese e  scarsamente credibili sono le notizie che vogliono  che il I insediamento risalga al IV o V sec. L'origine del villaggio, fondato dai cittadini del Municipio Romano della località attualmente denominata "San Pietro", sfuggiti ai barbari che invasero l'Italia durante l'alto Medioevo,  risale al IV sec d.C.
Il castrum (castello) invece ha origine nel X sec. Il castello di cui rimangono solo le testimonianze scritte  perché   assorbito interamente dalla chiesa di S. Lorenzo e dal palazzo Signorile dei Caracciolo, fu eretto durante il X sec . Fu feudo dei conti "di Sangro" e poi passò per via dotale, ai Caracciolo che fecero di San buono il centro del loro vasto dominio , contribuendo allo sviluppo demografico e urbanistico del paese nel XVI e XVII sec.
 I resti di un importante santuario italico sono venuti alla luce in località fonte San Nicola sulle pendici di Montesorbo, oltre che materiali dell’età del Ferro, tutti reperti esposti nel museo archeologico ora di Monteodorisio.
Come citato prima, c'è Montesorbo, zona di confine con il comune di Carpineto Sinello, che raggiunge i 900metri circa di altitudine. Questa magnifica montagna che fa da sfondo al paese  nella zona nord ovest,  è una ricchezza inestimabile  per quanto riguarda la biodiversità della zona e una passeggiata lungo i suoi sentieri per mette a chiunque di apprezzare non solo  la flora spontanea del territorio ma anche l’emozione della vista della Majella.
Grazie alla conformazione del territorio e alle abbondanti sorgive d’acqua, a San Buono si sono sviluppati nel corso degli anni  l'industria laterizia , gesso , querceti , oliveti, vigneti e  colture cerealicole.
San Buono
In una giornata a San Buono si possono ammirare: la  chiesa San Lorenzo martire che risale al XII sec, con l’imponente  campanile alto 40 metri che caratterizza il nostro paese e la piazza principale, Celestino Cupaiolo. Le reliquie di San Buono ospitate nell’ urna sita nella cripta della chiesa madre. Il palazzo Caracciolo baronale,  il palazzo Rossi, la chiesa San Filippo attualmente  adibita a teatro, la chiesetta di s. Liberata  e di San Rocco , il convento di Sant'Antonio , la grande quercia , la fontana stile liberty presso la villa comunale, la fontana vecchia risalente al XVI sec., la pincera rifunzionante in contrada Maranna, lo stemma del comune in mosaico recentemente realizzata al centro della piazza, le tipiche ruelle che donano scorci suggestivi  delle colline boschive che circondano il paese.
 Insomma San buono è un paese ricco di storia che ha ospitato  ed ospita personaggi eccentrici, eclettici e  artisti, anche di diverse nazionalità, che riscoprono  in questo borgo un profondo senso di tranquillità. La comunità sanbuonese, nonostante piccola, è in fermento e sta vivendo un periodo di transizione e di  rinascita sotto svariati aspetti che indubbiamente arricchiranno chi vive all’interno della comunità ma anche chi vorrà, anche per poco, sentirsi parte di essa.




lunedì 14 luglio 2014

transumanzartistica 2014 ai nastri di partenza!

Nuova avventura per la nostra Associazione, parte il 26 luglio la prima tappa dell'evento itinerante transumanzartistica 2014. Un premio di pittura (coordinato da Valentina Di Campli San Vito e Danila Canci), con 17 artisti selezionati, un premio di fotografia gestito dalle mani sapienti di Tiziano Ciccone, musica dal vivo (anche con i nostri musicisti Sam Celenza, Tiziano Ciccone e Giovanni Ruggieri), estemporanee di pittura  e tanto sano divertimento.  Il laboratorio delle cose semplici (per scoprire cos'è basta venire a visitarci in una delle tappe) sarà gestito da Mariacristina Colanzi.
Le tappe saranno (ne manca ancora una che stiamo definendo):
- SAN BUONO (CH) 26 e 27 luglio 2014 (con le dinamiche Giovanna Aloè e Natascia Cupaiolo)
- CIVITALUPARELLA (CH) 2 agosto 2014 (con la pro loco  e l'impagabile Paolo Ricci)
- VITTORITO (AQ) 5 - 7 agosto 2014 (con la supervisione dell'amico e "UNICO" Alessio Zauzich)
- PENNADOMO (CH) 9 - 14 agosto 2014 (sede della nostra Associazione)
- LIMOSANO e SANT'ANGELO LIMOSANO (CB) dal 12 al 14 settembre 2014
   (con la geniale Raffaella Caserio)
Ma oltre all'aspetto ludico, ci sono due aspetti della nuova transumanzartistica di cui andiamo fieri, la prima è l'amicizia nata, tramite il nostro socio onorario Vittore Verratti, con il Comitato  Collaborazione Medica CCM, che cercheremo di consolidare, informando i partecipanti ad i nostri eventi fornendo loro materiale divulgativo, alla ricerca di fondi e "materiale" umano.
Già il 6 giugno 2014 presso l'Università di Chieti, nell'aula del rettorato, le nostre Valentina Di Campli San Vito e  Mariacristina Colanzi si sono esibite in una performance di disegno, continueremo a darci da fare nella speranza di fare il nostro meglio.


Il CCM - Comitato Collaborazione Medica - è una Organizzazione Non Governativa e Onlus fondata nel 1968 a Torino da un gruppo di medici e da allora la missione della nostra associazione è promuovere il diritto alla salute per tutti e garantire le cure primarie nei Paesi a basso reddito.


In Africa lavoriamo per migliorare la qualità dellassistenza sanitaria di base e favorire laccesso ai servizi da parte di tutta la popolazione, sia a livello territoriale che ospedaliero, attraverso il potenziamento delle competenze locali e l'utilizzo di tecnologia appropriata al contesto. Operiamo nelle aree più povere e remote e con unattenzione particolare alle persone più vulnerabili, come donne e bambini, in collaborazione con le istituzioni e le comunità locali, garantendo la formazione del personale, lapprovvigionamento di materiale sanitario e di farmaci, ladeguamento delle strutture e delle attrezzature e promuovendo attività di sensibilizzazione sul territorio. Attualmente stiamo realizzando progetti di cooperazione sanitaria in Burundi, Etiopia, Kenya, Mali, Somalia e Sud Sudan, dove ogni anno visitiamo e curiamo circa 180.000 persone, supervisioniamo e supportiamo circa 170 strutture sanitarie, formiamo circa 450 operatori sanitari, per un totale di oltre 200.000 persone come beneficiari dei progetti di cooperazione internazionale (dati 2011).

In Italia realizziamo programmi di educazione alla cittadinanza mondiale, corsi di medicina tropicale e attività di formazione per personale e studenti in ambito sanitario, facilitiamo laccesso ai servizi di prevenzione e cura da parte dei migranti e promuoviamo politiche sanitarie eque.
VISIONE E MISSIONE


Crediamo che ogni essere umano, anche il più fragile e dimenticato, debba godere del diritto alla salute intesa come benessere globale dellindividuo.


Sosteniamo processi di sviluppo che tutelano e promuovono il diritto alla salute, con un approccio globale, operando sui bisogni sanitari e influendo sui fattori socio-economici, identificando la povertà come la principale causa di mancanza di salute. Ci rivolgiamo alle popolazioni più povere e operiamo nelle aree più svantaggiate del mondo attraverso l'incontro e la collaborazione di persone e comunità in Italia e nei Paesi a basso reddito. Interveniamo attraverso:

a) progetti di cooperazione internazionale in ambito sanitario;


b) programmi di educazione alla cittadinanza mondiale e di formazione sanitaria; c) attività di promozione di politiche eque;

d) azioni di tutela della salute dei migranti e dei nomadi.

PRINCIPI E VALORI


Il CCM si riconosce nella Dichiarazione Universale dei Diritti dellUomo, da cui trae i principi per la propria azione. Il CCM aderisce inoltre alle carte etiche del Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionale (CIPSI) e dellAssociazione ONG Italiane (AOI).


In particolare sono per noi centrali questi principi e valori:

1. Rispetto della dignità della persona
2. Laicità, pluralismo e accoglienza degli altri, verso la pace 3. Partecipazione e radicamento sul territorio
4. Onestà e trasparenza
5. Solidarietà come atto di giustizia
6. Sobrietà
7. Volontariato e Professionalità
8. Testimonianza
9. Tecnologia appropriata
10. Sviluppo delle professionalità locali 

Altro aspetto peculiare della nostra Associazione, come stabilito dallo statuto, è l'organizzazione di momenti di riflessione e informativi sulla tutela ambientale. Quest'anno oltre al premio di fotografia a tema "RIFIUTI SPIAGGIATI" presieduto da Tiziano Ciccone, in ogni tappa cercheremo con video proiezioni dello stesso Tiziano di far conoscere le bellezze naturali locali ma anche i pericoli nascosti che corre l'ambiente.
L'AMORE PER LA NATURA, PER LA MONTAGNA E TUTTA LA SUA POESIA sarà portato nelle varie tappe da GIUSEPPE DE ANGELIS, appena tornato da una spedizione alpinistica sull'Alpamayo (Perù). Con il suo aiuto organizzeremo camminate in montagna aperte a tutti (artisti e non) in modo da confrontarci con le opere d'arte naturali che contraddistinguono la nostra regione.

ECCO I 17 (UN NUMERO CHE PORTA BENE) SELEZIONATI AL PREMIO DI PITTURA. 
ANNAMARIA BASSO
DAVIDE FILIPPO CECCAROSSI
CONCETTA DAIDONE
PAOLA DI BIASE
ROBERTO DI GIAMPAOLO
MARCO GENTILE
ANNAMARIA GRILLI
VALERIO IALACCI
PASQUALE LUCCHITTI
CINZIA MASTROPAOLO
LUCIO MONACO
MARCO PALLINI
ROBERTA PAPPONETTI
CRISTIAN POLLEGGIONI
ANGELINA RANALLI
VILMA SANTARELLI 
NICOLA TRAVERSA

Presidente della giuria di qualità il Prof. VITTORE VERRATTI.

Nei prossimi post pubblicheremo tutti i quadri selezionati al premio di pittura e notizie utili degli splendidi territori che andremo a visitare.
Buona transumanzartistica a tutti...
Ugo Trevale

martedì 10 giugno 2014

REGOLAMENTI PREMI DI PITTURA E FOTOGRAFIA DELLA TRANSUMANZARTISTICA 2014

Anche nel 2014 la transumanzartistica sarà l'evento itinerante estivo dell'Associazione Culturale no profit TRANSUMANZA ARTISTICA.
Oltre al premio di pittura, verrà proposto un premio di fotografia,  il tema del concorso è “Rifiuti spiaggiati" che nasce come sfida per i partecipanti e momento di riflessione sul problema dell'inquinamento delle nostre spiagge.

ECCO I REGOLAMENTI:

REGOLAMENTO DEL PREMIO DI PITTURA DELLA TRANSUMANZARTISTICA 2014
L'Associazione Culturale no profit TRANSUMANZA ARTISTICA, propone per l'estate del 2014 il concorso di pittura giunto alla sua quinta edizione. 
REGOLAMENTO
1. Gli artisti verranno selezionati dai soci dell'Associazione Culturale con ausilio di collaboratori, il giudizio di selezione è insindacabile; 

2. L’iscrizione al concorso per i selezionati è gratuita; 

3. Le dimensioni minime del quadro da presentare sono di 30cmx40cm; 

4. Le dimensioni massime del quadro da presentare sono 70cmx100cm; 
5. I quadri dovranno essere forniti di appositi fermi (ganci) per poter permettere l’affissione (dove sarà richiesta) e la stabilità delle opere stesse.
6. Dei quadri selezionati, verranno pubblicate online foto e descrizione sulla pagina facebook transumanzartistica e sul blog dell’Associazione, gli stessi potranno essere pubblicati sul catalogo del format e successive pubblicazioni; 
7. I quadri verranno esposti in diverse sedi, territori appartenenti a differenti comuni. La manifestazione a cui è legata il premio di pittura è itinerante, i quadri saranno a disposizione dell'Associazione Culturale dalla consegna alla sua sede (a Pennadomo) fino all'ultima giornata dell'ultima tappa della manifestazione; 
8. Nessuna possibile recriminazione su eventuali danni o furti dei quadri, durante il trasporto, consegna, esposizioni e premiazioni sarà da addossare all'Associazione Culturale;
9. Le opere dovranno essere consegnate alla sede dell'Associazione a Pennadomo o ai soci indicati dalla stessa Associazione entro il 10 luglio 2014, nessun rimborso è previsto per spese di spedizione o per consegna di persona; 
10. Le tappe della transumanzartistica 2014 verranno rese note via web con comunicati su diversi siti, specificando i partecipanti; 
11. non è necessaria la presenza degli artisti durante le manifestazioni nei vari territori comunali che parteciperanno al format transumanzartistica, è gradita ma non obbligatoria, la presenza nelle serate di premiazione di tappa, per il ritiro di eventuali premi. In mancanza degli artisti i premi verranno ritirati dai soci dell'Associazione e fatti pervenire agli artisti successivamente; 
12. I criteri per assegnare la vittoria in ogni tappa sono dati dalla somma dei voti popolari (chiunque tra i visitatori può esprimere una preferenza al giorno) più i voti di una giuria di qualità (appositamente costituita in ogni tappa). 
13. Il premio per la vittoria di ogni singola tappa saranno una targa e la certezza di poter organizzare (in data più gradita all'artista) una propria mostra personale; 
14. Ogni piazzamento nei primi tre posti delle varie tappe darà un punteggio di 10 punti per il primo classificato, 9 punti per il secondo, 8 punti per il terzo e cosi via fino ad arrivare al decimo classificato in poi a cui verrà assegnato un solo punto. 
15. Il vincitore del premio di pittura della transumanzartistica 2014 sarà dato dalla somma dei punteggi ottenuti nelle singole tappe ed un giudizio dei nostri soci. La giuria di qualità, presieduta dal Prof. Massimo Pasqualone, decreterà il vincitore del premio della critica.
16. I vincitori del premio di pittura della transumanzartistica riceverà la possibilità di esporre in tutti i territori interessati dal format, targhe ed attestazioni; 
17. Non sono previsti premi in denaro o di premio acquisto per problematiche legate alla natura rigorosamente no profit dell’Associazione Culturale Transumanza Artistica, che cercherà comunque ed ovunque di dare risalto e promozione ai partecipanti ed ai vincitori. 
18. I risultati di ogni singola tappa ed i risultati finali, verranno pubblicati online, in modo chiaro, entro 24 ore di ogni proclamazione; 
19. Tutti i quadri partecipanti verranno restituiti ai partecipanti con le stesse modalità di consegna; 
20. Tutti i partecipanti, alla consegna delle opere, accettano tacitamente questo regolamento in ogni suo punto; 
Responsabili del premio di pittura della transumanzartistica 2014 sono:
Comunicazioni o informazioni sull'evento sono da richiedere al profilo facebook della transumanzartistica, mail 3vales@virgilio.it oppure contattando i responsabili.

REGOLAMENTO DEL PREMIO DI FOTOGRAFIA 

1. Gli artisti verranno selezionati dai soci dell'Associazione Culturale con ausilio di collaboratori, il giudizio di selezione è insindacabile; 

2. L’iscrizione al concorso per i selezionati è gratuita; 

3. Il tema del concorso è “Rifiuti spiaggiati”, nasce come sfida per i partecipanti e momento di riflessione sul problema dell'inquinamento delle nostre spiagge;
4. La dimensione e il formato della foto sono liberi;
5. Ogni concorrente potrà partecipare con massimo 2 fotografie; 
6. Le fotografie dovranno essere montate su un cartoncino nero per facilitare l'allestimento.
7. Delle foto selezionate dovranno essere forniti dei file jpeg a bassa risoluzione (2000 pixel lato lungo), con il logo/nome del fotografo, per essere pubblicate online sulla pagina facebook transumanzartistica e sul blog dell’Associazione, le stesse potranno essere pubblicate sul catalogo del format e successive pubblicazioni; 
8. Le fotografie verranno esposte in diverse sedi, territori appartenenti a differenti comuni. La manifestazione a cui è legato il premio di fotografia è itinerante, le foto saranno a disposizione dell'Associazione Culturale dalla consegna alla sua sede (a Pennadomo) fino all'ultima giornata dell'ultima tappa della manifestazione; 
9. Nessuna possibile recriminazione su eventuali danni o furti delle fotografie, durante il trasporto, consegna, esposizioni e premiazioni sarà da addossare all'Associazione Culturale;
10. Le opere dovranno essere consegnate alla sede dell'Associazione a Pennadomo o ai soci indicati dalla stessa Associazione entro il 10 luglio 2014, nessun rimborso è previsto per spese di spedizione o per consegna di persona; 
11. Le tappe della transumanzartistica 2014 verranno comunicate via web con comunicati su diversi siti, specificando i partecipanti; 
12. non è necessaria la presenza degli artisti durante le manifestazioni nei vari territori comunali che parteciperanno al format transumanzartistica, è gradita ma non obbligatoria, la presenza nella serata di premiazione, per il ritiro di eventuali premi. In mancanza degli artisti i premi verranno ritirati dai soci dell'Associazione e fatti pervenire ai fotografi successivamente; 
13. Il vincitore del premio di fotografia della transumanzartistica 2014 sarà dato per 1/3 da votazione popolare durante le tappe della Transumanzartistica (chiunque nelle giornate del format può lasciando proprio nome, cognome e provenienza ed esprimere una preferenza al giorno, che verranno conservati in appositi registri e verificati dai membri dell'Associazione), per 2/3 dalla votazione di una giuria di qualità;
14. La foto che avrà raccolto più voti durante le tappe avrà 10 punti, la seconda 8 e la terza 6, la giuria di qualità sceglierà le sue tre foto migliori che avranno rispettivamente 20 – 16 – 12 punti, il giudizio è insindacabile;
15. Il vincitore del premio di fotografia della transumanzartistica riceverà la possibilità di esporre in tutti i territori interessati dal format, targhe ed attestazioni; 
16. Il vincitore riceverà una targa, non sono previsti premi in denaro o di premio acquisto per problematiche legate alla natura rigorosamente no profit dell’Associazione Culturale Transumanza Artistica, che cercherà comunque ed ovunque di dare risalto e promozione ai partecipanti ed ai vincitori. 
17. I risultati finali verranno pubblicati online, in modo chiaro, entro 24 ore di ogni proclamazione; 
18. Tutte le fotografie partecipanti verranno restituite ai partecipanti con le stesse modalità di consegna; 
19. Tutti i partecipanti, alla consegna delle opere, accettano tacitamente questo regolamento in ogni suo punto; 
Responsabili del premio di pittura della transumanzartistica 2014 sono:
Comunicazioni o informazioni sull'evento sono da richiedere al profilo facebook della transumanzartistica, mail tiziano.ciccone@yahoo.it oppure contattando i responsabili.


lunedì 17 febbraio 2014

transumanzartistica ospite di Kla degli Anemamé

il 15 febbraio 2014 c'è stato il primo impegno dell'anno per la nostra Associazione Culturale no profit Transumanza Artistica, in un anticipo di primavera, siamo stati ospiti del DJ SET ANEMAME' feat. Dj Jagalux a Montemarcone di Atessa.
Claudio Di Toro Voce e Anima degli Anemamé
Le splendide immagini e le proiezioni di Tiziano Ciccone hanno fatto da sfondo al concerto di Kla (voce ed ANIMA del gruppo Anemamé).

quadro di Valentina Di Campli San Vito
I quadri di Valentina Di Campli San Vito, Danila Canci e Annamaria Basso hanno dato una nota di colore alla serata con un buonissimo riscontro di pubblico.
quadro di Danila Canci
quadro di Annamaria Basso


Febbraio abruzzese, caldo e pieno di buone idee...ed a Pennadomo, sede della nostra associazione, la natura è in fase di risveglio pre - primaverile, uno spettacolo meraviglioso!!!

Pennadomo (Ch)





mercoledì 12 febbraio 2014

il 2014 della Transumanza Artistica


Il 2014 ha un nuovo logo Transumanza Artistica, anche quest'anno creato da una persona SPECIALE, BRUNO MARONE.


Il 2014 dell'Associazione Culturale Transumanza Artistica inizia con la collaborazione con Claudio Di Toro, cantante degli Anemamé.
Sabato 15 febbraio saremo ospiti del DJ SET ANEMAME’ feat JAGALUX a Montemarcone di Atessa (Ch) con: Tiziano Ciccone (con le sue video proiezioni), Valentina Di Campli SanVitoDanila Canci e Annamaria Basso (con i loro quadri). Cercheremo di fondere le forme artistiche visive e sonore con l’intento di far riflettere sulle reali problematiche naturalistiche della nostra madre terra. Un appuntamento da non perdere, un inizio di nuove sperimentazioni …
Le tre pittrici sono provenienti da tre perle della provincia di Chieti: (in ordine alfabetico)

Lanciano - Valentina Di Campli San Vito
Valentina Di Campli San Vito - Coniglio e Cerbiatto

Ortona - Annamaria Basso
Annamaria Basso - Maya

Vasto - Danila Canci
Danila Canci
Tiziano Ciccone, è entrato quest'anno nella nostra associazione, il suo ausilio è quello di un'artista a 360°, musicista, fotografo e videomaker, appassionato di montagna e biologo marino,  sarà una risorsa che ci aiuterà a far conoscere la nostra meravigliosa terra.
foto di Tiziano Ciccone - Il lago sul versante di Pennadomo 


Nuove iniziative del 2014 avranno l'ausilio del nostro esperto di montagna Giuseppe De Angelis, con cui si organizzeranno nuove camminate artistiche.
Dal 2014 avremo l'ausilio di un nuovo socio "onorario", il Prof. e amico Vittore Verratti, persona impegnata su più fronti umanitari a cui dedicheremo tutto il nostro supporto per nuovi eventi. 
In estate ci sarà la quinta edizione del premio di pittura itinerante transumanzartistica, con l'intento di promuovere gli artisti partecipanti senza nessun tributo da pagare da parte loro.
A presto daremo novità.

Ugo Trevale








mercoledì 6 novembre 2013

Camminata Artistica Scientifica a Pennadomo...



una parte dei partecipanti alla camminata




Il 1 novembre 2013, in una giornata nuvolosa ma calda, si è svolta la prima Camminata Artistica Scientifica organizzata dalla nostra Associazione Culturale no profit Transumanza Artistica a Pennadomo.
Spiegazioni geologiche sono state date dal Dott. Enzo Liccardo.
Il percorso di circa 3,1 km, ha visto attraversare il gruppo di 33 persone oltre il confine di Pennadomo verso Torricella Peligna, nell'area S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario) denominata "Gole di Pennadomo e Torricella Peligna".
Passando dal torrente si è risaliti verso le rocce del "Resegone", poi passando per il centro storico, si è visitata la parte alta del paese dove chi era ancora in forza ha visitato le Placche dell'Oasi e il belvedere della "croce".




L'escursione è stata guidata da Giuseppe De Angelis che ha aiutato tutti nel trakking, dando consigli.




In serata, presso lo Snack Bar di Pennadomo, c'è stata la proiezione di "Africa Malata": un racconto per immagini da una Missione (Comitato Collaborazione Medica) in Sud Sudan a cura del Prof. Vittore Verratti.
Il pubblico partecipante, a seguito della emozionante e commovente proiezione ha raccolto la cifra di 213 euro che sono stati versati sul conto del COMITATO COLLABORAZIONE MEDICA.





Un ringraziamento va a tutti i partecipanti, al Prof. Vittore Verratti e il C.C.M.
A Monika Mazurkiewicz e Giuseppe D'Ulisse per averci ospitato al Bar.
Un grazie speciale a Giuseppe De Angelis che con tanto amore per la natura è sempre pronto ad accompagnarci alla scoperta di nuovi territori ed a Enzo Liccardo per aver spiegato come sono nate le rocce che vediamo da sempre a Pennadomo.